Vai ai contenuti

Pettazzurro

Avifauna > Passeriformi

Pettazzurro - Luscinia svecica (Linnaeus, 1758)

Maschio - Fiume Simeto "Oasi di Ponte Barca" _ Paternò (CT)
Il pettazzurro (Luscinia svecica (Linnaeus, 1758)) è un uccello passeriforme della famiglia dei Muscicapidi.
La caratteristica principale come dice anche il nome è una macchia azzurra che prende dal sottogola fino al petto, che rappresenta la grande differenza tra esemplari maschi e femmine, quindi dimorfismo sessuale ben evidente. Il ventre ed il fianco sono giallini, quasi avani, dorso ed ali marroni, molto caratteristiche anche le timoniere che sono con le punte nere, mentre le parti superiori laterali sono rosse, e le centrali come il groppone sono marroni. La taglia è di 14 cm, per circa 20 grammi di peso.
La sua dieta base è costituita da insetti che riesce a prendere anche in volo, ma non disdegna bacche, e larve.
Depone da 4 a 7 uova, che si schiudono dopo due settimane di cova, ed altri 15 giorni ci vogliono per il primo involo dei pulli.
Lo si trova nell'Emisfero nord, in tutta Europa, Asia e Africa, sul continente americano solo nel Nord-Ovest. In Italia è possibile vederlo solo nelle stagioni invernali per svernare, oppure durante le migrazioni verso l'Africa.

Descrizione scientifica da:   
Linosa
Femmina - Fiume Simeto "Oasi di Ponte Barca" _ Paternò (CT)
Maschio - Ribera (AG)
Maschio - Fiume Simeto "Oasi di Ponte Barca" _ Paternò (CT)
Maschio - Ribera (AG)
Maschio - Ribera (AG)
Torna ai contenuti