Ophrys speculum - amatafoto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ophrys speculum

Orchidee > Ophrys specie

Ophrys speculum  (Link., 1800)
Troina (EN)  aprile-maggio

È una pianta erbacea geofita bulbosa, alta 5-20 cm, con foglie inferiori ovato-lanceolate, disposte a rosetta, e foglie superiori avvolgenti e brattee larghe e concave.
L'infiorescenza raggruppa da 2 a 8 fiori con sepali laterali divergenti, di colore verdastro con striature brune e sepalo mediano oblungo, con apice tondo, di colore bruno; i petali sono corti, pubescenti, di color porpora.
Il labello è trilobato, bordato da una fitta peluria bruno-rossastra; il lobo mediano più grande, ovato, è quasi interamente occupato da una macula argenteo-bluastra bordata di giallo, che costituisce l'elemento distintivo della specie, mentre i lobi laterali sono lanceolati, giallo-rossastri. Il ginostemio, nascosto dai sepali, è corto e con apice arrotondato.
Fiorisce da marzo ad aprile.
Si riproduce prevalentemente per impollinazione entomofila, ad opera dell'imenottero vespoideo Dasyscolia ciliata. I maschi di questa specie sono attratti sia dal mimetismo sessuale del labello, che con la sua pelosità ricorda loro l'addome della femmina, ma soprattutto grazie alla produzione di sostanze volatili simili ai feromoni delle femmine.
Nelle aree in cui l'insetto pronubo è assente, può riprodursi per moltiplicazione vegetativa.
È una specie mediterranea, presente in Portogallo, Spagna e Francia, dove tuttavia non è molto comune. Segnalata anche in Marocco, Algeria, Tunisia e Libia, in diverse isole del Mar Egeo, in Anatolia e nel Libano.
In Italia è comune in Sicilia e Sardegna, rara nel resto della penisola segnalata in Toscana, Umbria, Lazio e, meno frequentemente, in Emilia-Romagna, Abruzzo e Puglia.
Cresce in ambienti di prateria mediterranea, gariga e macchia aperta, con predilezione per i terreni calcarei, da 0 a 1.200 m di altitudine.

Descrizione scientifica da:  http://it.wikipedia.org/wiki/Ophrys_speculum


Torna ai contenuti | Torna al menu