Dactylorhiza sambucina - amatafoto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dactylorhiza sambucina

Orchidee > Dactylorhiza specie

Dactylorhiza sambucina  (L., 1755) Soó 1962
Parco dei Nebrodi   maggio-giugno 2012

L' Orchide sambucina (nome scientifico Dactylorhiza sambucina (L.) Soó, 1962) è una pianta erbacea spontanea in Italia, appartenente alla famiglia delle Orchidaceae.
È una pianta erbacea glabra alta 10 - 40 cm. La forma biologica è geofita bulbosa (G bulb), ossia sono piante perenni che portano le gemme in posizione sotterranea. Durante la stagione avversa non presentano organi aerei e le gemme si trovano in organi sotterranei chiamati bulbi o tuberi, organi di riserva che annualmente producono nuovi fusti, foglie e fiori. È un'orchidea terrestre in quanto contrariamente ad altre specie, non è “epifita”, ossia non vive a spese di altri vegetali di maggiori proporzioni.
Le radici sono fascicolate e secondarie da bulbo, e si trovano nella parte superiore dei bulbi.
I fiori sono riuniti in infiorescenze dense e multiflore a forma cilindrico-ovoidale. I singoli fiori inoltre sono posti alle ascelle di brattee fogliacee a forma lanceolata, acute all'apice; le inferiori sono più lunghe dei fiori e avvolgono l'infiorescenza, le altre più lunghe dell'ovario. I fiori inoltre sono resupinati, ruotati sotto-sopra tramite torsione dell'ovario[1]; in questo caso il labello è volto in basso. Lunghezza dell'infiorescenza: 5 - 10 cm. Lunghezza delle brattee: 4 cm.
Il frutto è una capsula. Al suo interno sono contenuti numerosi minutissimi semi piatti. Questi semi sono privi di endosperma e gli embrioni contenuti in essi sono poco differenziati in quanto formati da poche cellule. Queste piante vivono in stretta simbiosi con micorrize endotrofiche, questo significa che i semi possono svilupparsi solamente dopo essere infettati dalle spore di funghi micorrizici (infestazione di ife fungine). Questo meccanismo è necessario in quanto i semi da soli hanno poche sostanze di riserva per una germinazione in proprio.

Descrizione scientifica da:  http://it.wikipedia.org/wiki/Dactylorhiza_sambucina


 
Torna ai contenuti | Torna al menu