Dactylorhiza romana subsp. markusii - amatafoto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dactylorhiza romana subsp. markusii

Orchidee > Dactylorhiza specie

Dactylorhiza romana subsp. markusii  (Tineo) Holub
Ficuzza (PA)   7 aprile 2012

È una pianta erbacea alta 15 – 30 cm. La forma biologica è geofita bulbosa (G bulb), ossia sono piante perenni che portano le gemme in posizione sotterranea. Durante la stagione avversa non presentano organi aerei e le gemme si trovano in organi sotterranei chiamati bulbi o tuberi, organi di riserva che annualmente producono nuovi fusti, foglie e fiori. È un'orchidea terrestre in quanto contrariamente ad altre specie, non è “epifita”, ossia non vive a spese di altri vegetali di maggiori proporzioni
Impollinazione: impollinazione tramite insetti, specialmente bombi. Questi posandosi sul labello per raggiungere con la proboscide il nettare contenuto nel fondo dello sperone, si agitano e si sfregano contro il ginostemio (posto in questo momento sopra il loro corpo) che vibrando rilascia del polline che va a posarsi sulle pari pelose dell'insetto. Quando lo stesso insetto si posa su un'altra orchidea parte di questo polline rimane attaccato al retinacolo (posto nella zona centrale del ginostemio) per merito della sostanza vischiosa presente sulla sua superficie. È avvenuto così il trasferimento del polline da un fiore all'altro. A questo punto lo stigma (parte inferiore del ginostemio) rimane impollinato, si sviluppa quindi un budello pollinico che entrando nell'ovario feconderà l'ovulo.
Dactylorhiza romana subsp. markusii (Tineo) Holub: è una sottospecie rara, endemica della Sicilia. Si distingue per lo sperone che è ascendente, arcuato verso l'alto, ma più corto; per le brattee molto più lunghe dei fiori; per l'infiorescenza più densa e per il labello colorato di giallo. L'habitat tipico di questa sottospecie sono i prati a basso contenuto nutrizionale, margini e schiarite dei boschi con terreni a pH acido.


Descrizione scientifica da:  http://it.wikipedia.org/wiki/Dactylorhiza_romana


Torna ai contenuti | Torna al menu